Mastercard CEO Slates Bitcoin Volatilità e mancanza di trasparenza per gli Unbanked

Mentre i gestori di PayPal e di altri sistemi di pagamento tradizionali cominciano a considerare Bitcoin come una valida opzione nel loro arsenale di offerte, il CEO di Mastercard è ancora incerto sul potere dell’asset digitale, soprattutto per quanto riguarda l’aiuto ai non-bancati.

Il Bitcoin è stato pubblicizzato come un modo per coloro che non hanno lo stesso accesso alle banche e ad altri gateway di pagamento per utilizzare una valuta digitale. Tuttavia, per Ajay Banga, ci sono grandi problemi di volatilità e trasparenza con la maggiore crittovaluta.

Tuttavia, Banga sta osservando l’eccitazione crescente intorno alle valute digitali della Banca Centrale e vede un futuro molto più luminoso. Mastercard, pur facendo molto in termini di catene di blocco e persino di valute crittografiche, nel 2017 ha etichettato le valute crittografiche non governative come spazzatura obbligatoria.

Elevata volatilità

Il Bitcoin è ancora famoso per la sua volatilità ed è noto per la sua caduta e l’aumento del prezzo in poche ore. Questa è una critica alla moneta che la rende meno vincente come denaro digitale, e più che altro come bene digitale.

Parlando alla conferenza del Fortune Global Forum, Banga ha detto:

„Non sono un sostenitore della volatilità o, per quel che conta, dell’assenza di trasparenza in chi è la persona che ha a che fare con quella moneta. Ecco perché le valute digitali della banca centrale sono il motivo per cui crediamo nelle valute digitali“.

Alla domanda su Bitcoin come potenziale soluzione all’inclusione finanziaria, Banga ha affermato che la crittovaluta non soddisfa i requisiti per la non bancata, usando un esempio sulle bottiglie di Coca Cola per illustrare la sua volatilità dei prezzi:

„Riuscite a immaginare qualcuno che è finanziariamente escluso dal trading in modo da essere incluso attraverso una valuta che potrebbe costare l’equivalente di due bottiglie di Coca-Cola oggi e 21 domani? Non è un modo per includerle. È un modo per farli spaventare dal sistema finanziario“.

Guidare i CBDC

Invece di seguire il mercato Bitcoin come ha deciso di fare PayPal, Mastercard è orgogliosa del suo coinvolgimento nella guida dei CBDC e ha detto che Mastercard ha „investito una considerevole quantità di denaro“ nei CBDC, aggiungendo:

„Oggi siamo uno dei maggiori detentori di brevetti nello spazio delle valute digitali della banca centrale“.

A settembre, Mastercard ha anche annunciato una sandbox che permette alle banche centrali e alle banche commerciali di esplorare insieme i CBDC per casi di utilizzo come „flussi di transazioni transfrontaliere“. Lo strumento simula vari tipi di ambienti di transazione per consentire alle banche centrali di valutare i casi d’uso delle CBDC.

Author

info@samyedzongvenice.org